Chi siamo

 “RAM Viaggi Incontro” è il Tour Operator che, dal luglio 2005, raccoglie integralmente l’eredità dei “viaggi per soci” che Associazione RAM ha promosso a partire dal 1991.

RAM Viaggi gestisce esclusivamente viaggi di Turismo Responsabile. E’ parte integrante del piccolo “Gruppo RAM”, che si occupa di commercio equo, turismo responsabile (TR), editoria e formazione.
 
Per l’organizzazione delle sue numerose proposte, RAM Viaggi ha scelto di diventare Tour Operator (o Agenzia, che è la stessa cosa). Dopo lunga gestazione, la soluzione per trovare un inquadramento adeguato sia dal punto di vista giuridico che fiscale è stata infatti lo scorporare i viaggi dal resto dell’attività. RAM Viaggi è una SRL, cui compete il tour operating, mentre il commercio equo e l’editoria specifica restano sotto l’ombrello di Associazione RAM. Che esiste dal 1988 e, dal canto suo, fu la primissima realtà in Italia ad organizzare viaggi di questo genere (ma lo faceva solo per i soci). Successe a partire dal 1991, gli albori del turismo d’incontro in Italia….; proponemmo Nepal e India centrale, quell’estate.
 
Da allora è passata, chiaramente, parecchia acqua sotto i ponti. Siamo cresciuti, abbiamo fatto i nostri investimenti sulle persone, prima di tutto, sia in Italia che nelle varie destinazioni. Abbiamo camminato insieme a molti altri compagni di strada. Registrando una messa a fuoco dell’operatività, uno specializzarsi graduale. Che per noi ha riguardato le destinazioni asiatiche: la regione indiana, quella tibetana ed il sudestasiatico rappresentano il cuore dell’attività; all’orizzonte c’è il medio oriente con Siria, Giordania, Turchia, Iran, che introdurremo via via a partire dal 2011; occasionalmente lavoriamo in Italia, quando si riesce. Vorremmo farlo soprattutto con gli stranieri…..
 
Come accennato fu Associazione RAM ad introdurre in Italia, dal 1991, quella serie di modalità peculiari di viaggio che, se seriamente applicate, rappresentano il Turismo Responsabile doc (vedi “La dimensione di un viaggio RAM: turismo responsabile in pratica”). Negli anni tali modalità sono state sperimentate, perfezionate, condivise con cento altri gruppi, fissate in un codice etico autonomamente elaborato e testato (1993, 1996), e quindi adottate come regola e sistematicamente diffuse. In parallelo, RAM ha contribuito in modo essenziale alla nascita dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile (AITR), di cui è socio fondatore, quale luogo di confronto dove altri operatori potessero (fra le altre cose) replicare tali modalità di viaggio, convinta che questa sia la direzione obbligata per proporre un turismo più giusto. Che questa sia la vera identità del cosiddetto “turismo responsabile”. Negli anni, quindi, ha difeso il suo originale approccio dall’annacquamento e dal revisionismo.
Naturalmente le modalità organizzative dei viaggi RAM sono riflesse anche nel documento fondativo di AITR (1997) chiamato “Turismo Responsabile/ Carta d’Identità per Viaggi Sostenibili” – che RAM ha contribuito a redigere.
 
Sul piano delle proposte e delle destinazioni, rispetto agli inizi, abbiamo diversificato l’offerta: oltre ai nostri classici viaggi di gruppo con accompagnatore italiano, centrati sull’incontro (che è il nostro marchio di fabbrica), su molte destinazioni oggi riusciamo anche ad offrire viaggi in autonomia, “in libertà”. In questa formula peculiare, lo stile RAM cambia pelle pur restando improntato alla stessa passione, che si sostanzia anche in uno sforzo per mantenere la necessaria competenza. Nelle proposte “in autonomia” voi scegliete date e destinazione, noi vi tracciamo un itinerario personalizzato, prenotiamo i voli e le sistemazioni, e rendiamo possibili le visite ad alcuni progetti di orientamento sociale. Il tutto mettendovi a disposizione alcuni nostri referenti locali – per il tempo che desiderate. Il prezzo scende poiché non c’è il mediatore culturale italiano, ma solo le guide del posto. In questa formula, è opportuno che almeno uno dei viaggiatori conosca la lingua straniera di riferimento in modo accettabile, poiché i referenti locali parlano solo inglese (o spagnolo a Cuba). In questa formula la riunione preparatoria diventa vieppiù importante. 
Ed oggi che tutti straparlano di turismo sostenibile, crediamo di aver davanti sfide importanti per mantenere la qualità.
 
Accanto ai viaggi, c’è il lavoro in termini di cultura. Troviamo sia bene, oggi, dividere l’organizzazione dei viaggi da un’attività che i viaggi li critica, li discute, li esamina. L’editoria ne è il risultato essenziale. Il volume Turismo Responsabile (Garrone, 2007) è per esempio il libro che ha portato in Italia questa riflessione, dando il la al movimento che si riunirà successivamente in AITR.
 
La sede di RAM Viaggi è presso il magazzino di Avegno (GE), che ospita le importazioni di artigianato del commercio equo, di cui l’Associazione si rende protagonista da anni (quale “Centrale”, ossia grossista, del movimento italiano). Lo spazio è un piccolo locale, dependance dello stesso magazzino, che convenientemente “isola” quest’attività dal resto, pur rimanendone parte integrante. E’ qui che si svolgono le riunioni di RAM coi vari partecipanti ai viaggi, e qui è ospitato l’archivio, sia dell’associazione che della SRL.
 
RAM Viaggi è composta da Marta Di Cesare (direttore tecnico), Renzo Garrone (direttore e spesso accompagnatore), e da un nucleo di 5/6 collaboratori italiani formati appositamente, ciascuno specializzato su alcune destinazioni, che di volta in volta guidano i gruppi. Ha poi attivato una ventina di individui quali referenti locali sul posto, in India, Nepal, Cambogia, Cuba, eccetera. Interagisce altresì con una cinquantina di organismi-partner nelle varie destinazioni, principalmente associazioni che fanno un lavoro sociale, e con alcune piccole agenzie.    
 
A chi abbia già scelto RAM almeno una volta, se si è trovato bene chiediamo di rimanere in contatto con noi…
 
Buon viaggio.

pdf_icon
Volantino Viaggi  2017

in gruppo e in autonomia

 

 

Giustizia (anche nei viaggi)

RAM - Eventi del mese

Ram Viaggi srl